Dichiarazione di Copyright © Tutto il materiale contenuto nel presente sito appartiene ai rispettivi proprietari, secondo le norme sul diritto d'autore. Non è possibile usare il contenuto di questo sito per uso personale e/o commerciale. E' ammesso l'uso solo per motivi privati ed è gradita la citazione della fonte.

Classifica delle 10 cartoline più viste del mese

domenica 10 marzo 2013

Immagini d'epoca dei bagni Acquaviva a Livorno

I bagni Acquaviva fatti costruire da Giuseppe Santi Palmieri nel 1840 
furono i primi bagni a sorgere tra il Largo Bellavista e l'Ardenza.

Bagni Acquaviva anno 1920

(Bagni Acquaviva anni trenta)
I bagni Acquaviva furono così denominati per la bellezza e la purezza dell’acqua che lambiva questo tratto di scogliera da dove scaturivano sorgenti naturali,
 note come Fonti dello Scalo.
 Altra foto che ritrae l'ingresso dei bagni Acquaviva i quali sono ricordati 
anche come i primi bagni in muratura sorti in Italia.
Giuseppe Santi Palmieri dotò il suo stabilimento delle migliori comodità costruendovi una famosa Rotonda per la libera e utile respirazione dell’aria marina

  poi resa celebre da un noto dipinto di Giovanni Fattori 
 e da una breve, ma intensa espressione del Carducci 
 “Qui è¨ un gran bello stare, con la quale il poeta volle esaltare la bellezza
 e la serenità di questo luogo”.
 La famosa Rotonda detta del Palmieri.
La passeggiata davanti l'ingresso dei bagni Acquaviva.
 La storia dei Pancaldi Acquaviva come unico stabilimento balneare risale al 1924, anno in cui le due strutture, in origine separate da un canale, furono riunite, per mezzo del grande arenile, in un solo complesso che l’Indicatore Tascabile del 1925 ricorda come Lo stabilimento più grandioso del mondo.

Veduta aerea della costa labronica realizzata alla fine degli anni 20
che va da Piazza San Jacopo al Porto.




  Attualmente i Pancaldi Acquaviva si aprono con due ingressi distinti lungo il Viale Italia tra la Terrazza Mascagni e la Chiesa di San Jacopo, poco lontano dall’Accademia Navale. 

 In seguito all’unione due stabilimenti, il complesso presenta un’architettura ampia e spaziosa che si articola intorno antichi fabbricati principali, ora collegati da una lunga fila di cabine in tela colorate che costeggiano la Passeggiata Lungomare.




  Segui la storia sul sito ufficiale.

Voci Correlate:





Nessun commento:

Posta un commento

I Video de La Vecchia Livorno su YouTube

Loading...