Dichiarazione di Copyright © Tutto il materiale contenuto nel presente sito appartiene ai rispettivi proprietari, secondo le norme sul diritto d'autore. Non è possibile usare il contenuto di questo sito per uso personale e/o commerciale. E' ammesso l'uso solo per motivi privati ed è gradita la citazione della fonte.

Classifica delle 10 cartoline più viste del mese

venerdì 10 giugno 2011

Foto d'epoca di Piazza Guerrazzi a Livorno

Piazza Guerrazzi a Livorno ubicata lungo la via Grande (via Vittorio Emanuele) 
lato terra, all'interno della città pentagonale progettata da Bernardo Buontalenti. 
Qui si trova  il Monumento a Guerrazzi, realizzato da Lorenzo Gori.
Piazza Guerrazzi agli inizi del nostro secolo, quando non era stato ancora costruito il Cinema Teatro Lazzeri, infatti nel fondo a destra è visibile un alto muro sovrastato dal verde, e il giardino del rinomato " Caffe la Posta".
Nel 1920 nacque il "Teatro Lazzeri

La piazza si chiamò in origine piazzetta di Porta a Pisa, poi piazza di Santa Barbara, piazza dello Spedale (in riferimento al vicino ospedale di Santa Barbara) e piazza del Picchetto dal 1866 fino al 1873 quando ebbe il nome attuale. 
Nei pressi si trovava l'antica chiesa di Santa Barbara.(fonte wikipedia)
Nel XVIII secolo, sul lato settentrionale della piazza sorse il Palazzo del Picchetto, attribuito a Giovan Battista Foggini, mentre, nel secolo successivo, l'area adiacente alle fortificazioni fu occupata dal Cisternino di città, il monumentale serbatoio progettato da Pasquale Poccianti per il rifornimento idrico del centro cittadino.

Nel 1851, sul lato opposto alla chiesa di Santa Barbara, fu edificato il "Caffè della Posta", frequentato da personaggi di spicco come Giovanni Marradi, 
Giosuè Carducci e lo stesso Guerrazzi.
Nel dicembre del 1923, nel lotto di terreno occupato dal giardino del Caffè, 
fu inaugurato il piccolo Cinema Teatro Lazzeri,
celebre per i suoi spettacoli cinematografici e di varietà.
Nella foto sotto datata 1917 si vede sullo sfondo a sinistra il palazzo del Picchetto, all’epoca caserma dei Carabinieri, al centro la via del Pantalone 
e a destra una parte del Cisternino, costruzione del Poccianti, 
che doveva servire a distribuire l’acqua alle 27 fontane della città, 
mai andato in funzione. Oggi questa costruzione ospita la Casa della Cultura.
A sinistra c’è la pasticceria dei F.lli Bertola che poi si trasformerà nel bar pasticceria Torricelli giunto fino a metà degli anni 90, 
mentre a destra si vede la tenda del bar ristorante La Grotta Azzurra.
 Questa fontana, oggi scomparsa, si trovava al centro della piazza dalla parte opposta al monumento a Guerrazzi.



Nei dintorni vedi anche:

    Prosegui il Viaggio in:


    Nessun commento:

    Posta un commento

    FotoMappa: Zoomma e clicca sull'icona blu di tuo interesse, poi sulla foto per aprire il post....


    Visualizza Immagini d'epoca in una mappa di dimensioni maggiori

    I Video de La Vecchia Livorno su YouTube

    Loading...