Dichiarazione di Copyright © Tutto il materiale contenuto nel presente sito appartiene ai rispettivi proprietari, secondo le norme sul diritto d'autore. Non è possibile usare il contenuto di questo sito per uso personale e/o commerciale. E' ammesso l'uso solo per motivi privati ed è gradita la citazione della fonte.

Classifica delle 10 cartoline più viste del mese

lunedì 22 aprile 2019

Cartoline d'epoca di Antignano a Livorno

Antignano è un quartiere che si trova a sud di Livorno.

 Le origini dell'abitato sono remote poiché si ritiene che 
il nome di Antignano derivi da quello di un Antinius o Antonius
un gentilizio romano proprietario dell'area sulla quale poi sorgerà il primo villaggio.

Secondo altri potrebbe derivare da Ante Ignem, ovvero la località posta prima dei fuochi di segnalazione per le navi dirette a Porto Pisano (Ardenza, da Ardens).


 La piazzetta ad Antignano nei primi del 900

 Piazza Bartolommei Antignano.
 La piazza ebbe questo nome il 13 giugno 1899, in precedenza era anonima.

 Lato apposto della piazza Bartolommei incrocio con via del Castello.


La piazzetta di Antignano fino al 1900 poi piazza Bartolommei
come sulla sinistra via San Carlo poi via dei Bagni dalla stessa data




Antignano via del Littorale 1910


Via dei Bagni Antignano sulla destra i cancelli di Villa Bini


Piazza della Dogana Antignano



Due immagini del 900 di via dei Giardini ad Antignano

Costruzione della Stazioncina FS di Antignano anno 1910


il viale di Antignano nel 1926 
e il piazzale davanti al Castello Cremoni

 Viale di Antignano anni 30
all'epoca viale Vittorio Emanule III


 Viale di Antignano 1950
già viale Vittorio Emanuele III dal 21 maggio 1918 al 1946

Via dei Bagni ad Antignano
La strada fu realizzata nel 1838 e fù chiamata via San Carlo
 poi nel 1900 ebbe il nome attuale. 
Inizialmente era compresa fra via del Littorale 
(che in origine partiva dalla Porta dei Cappuccini e correva lungo la linea di costa )
e via Duca Cosimo successivamente dopo la demolizione di villa Bini 
fu aggiunta la parte che la congiungeva al viale di Antignano.

Viale di Antignano visto dalla scomparsa villa Bini


 il Viale di Antignano
in precedenza si chiamò via della Barcaccia fino al 1888
 (e con questo nome si estendeva oltre Quercianella),
poi viale Principe di Napoli dal 25 maggio 1888 al 1918 e 
viale Vittorio Emanuele III dal 21 maggio 1918 al 1946, 
anno in cui ricevette il nome attuale.





giovedì 7 marzo 2019

Cartoline dei Bagni Lido a Livorno

I Bagni Lido a Livorno si trovano ad Ardenza Mare 
nei pressi della rotonda dei tre ponti.

 Cartolina dei Bagni Lido del 1930.


Voluti da Tito Neri nel 1913
originariamente si chiamavano Bagni Arenosi di Ardenza.
Come si puo vedere dalle cartoline sopra e sotto 
i bagni si trovavano nei pressi dello scoglio che si protende ai tre ponti.

Successivamente furono spostati nell'attuale posizione
accanto ai bagni ''onde del Tirreno ex Pejani
e presero il nome Bagni Lido in onore del Lido di Venezia.


 Nei dintorni vedi anche:
 

sabato 2 settembre 2017

Cartoline dei bagni scoglio della Regina a Livorno

L’elegante stabilimento balneare “Scoglio della Regina” 
fu costruito nel 1846 dal dott. Squarci 
per concessione governativa del granduca Leopoldo II.
Da qui il loro primo nome bagni Squarci.

Stessa panoramica della precedente ma con il moletto Nazario Sauro
Sorto all'inizio della passeggiata a ridosso della porta a mare
lo scoglio della Regina è uno dei primi veri e propri stabilimenti balneari
dopo i bagni Palmieri (oggi Acquaviva) nel 1845

Nella cartolina possiamo osservare da sinistra
i Bagni Spadoni, Scoglio della Regina nel mezzo e Sgarallino dietro.

Panoramica dei 
 Bagni Garbini a sinistra, Spadoni al centro e Scoglio della Regina a destra.

 Lo scoglio della Regina 1908 quando ancora non c'era il moletto




lo stabilimento nei primi del 900 

Ingresso allo stabilimento che si trovava lungo la passeggiata a mare
 1846


 Il ponticello che conduce all'interno dello stabilimento, dietro
 si possono osservare le cabine dei bagni Sgarallino


Due nobili signore che sfoggiano il loro vestito dell'epoca
sul ponticello


L'interno dello stabilimento
durante la stagione invernale e estiva del 1906



Personalità molto importanti frequentaro lo stabilimento
da Maria Luisa arciduchessa d'Austria a Ferdinando III di Lorena,
illustri letterati come Alessandro Manzoni, Aldo Palazzeschi e Sabatino Lopez.
In molti venivano nei mesi invernali proprio per curarsi dall'asma
grazie all'aria salsoiodica del mare della città.


Le cabine su palafitte e l'appositi tendoni 
come su tutti i bagni dell'epoca
per quelle persone piu riservate che volevano fare il bagno in initimità.




Nei dintorni vedi anche:
 

terrazza mascagni






giovedì 17 agosto 2017

Cartolina del palazzo Saccardi a Livorno

Palazzo Saccardi si trova in piazza San Jacopo in Acquaviva a Livorno.

 Cartolina del 1900 del palazzo Saccardi.



   Nei dintorni vedi anche:










Voci Correlate:





lunedì 14 agosto 2017

Cartoline d'epoca dei bagni Onde del Tirreno a livorno

I Bagni Pejani oggi chiamati come prima Onde del Tirreno 
si trovano ad Ardenza Mare di fronte ai Casini.

 Nel 1840 la Società dei Casini inizio a costruire l'edificio 
che architettonicamente si rifaceva al celebre ''Crescent'' 
della località balneare inglese di Bath.
 Dai casini attraversando via del Littorale (oggi viale Italia)
si percorreva il ponticello in foto e si entrava all'interno dei Bagni Pejani.



 Furono cosi realizzati i primi bagni d'Ardenza su palafitte gia attive dal 1844.



Nel 1897 dopo essersi chiamati Onde del Tirreno assunsero 
il nome di Bagni Pejani come i nuovi proprietari.



 Negli anni 20 del 900 divennero i bagni piu aristocratici della città di Livorno.

 Nei dintorni vedi anche: